Menu

Itinerari

 

Rafting

rafting

Rafting: emozione vera. Avete mai pensato di provare l’esperienza unica di discendere un torrente selvaggio in piena sicurezza?
Il rafting è un’emozionante attività per tutti che non richiede corsi o doti particolari per affrontare subito le rapide del fiume con tutti gli accorgimenti possibili di sicurezza. Surferete in rafting le onde del fiume. Il rafting si svolge sul fiume Lao nell’entroterra della riviera dei Cedri.
L’attività del rafting utilizza dei battelli pneumatici costruiti appositamente per resistere alle sollecitazioni del fiume, rinforzati e suddivisi in camere d’aria indipendenti. Nel rafting gli equipaggi sono normalmente composti da 6 (min. 4 max. 8) “passeggeri” e dalla guida. Quando possibile, discendono il fiume più raft a distanza ravvicinata. Prima della partenza vengono illustrate con una “lezione teorica” tutte le tecniche e gli accorgimenti necessari per la discesa rafting. Tutti partecipano attivamente alla conduzione del raft con le pagaie, seguendo le indicazioni ed i precisi comandi della Guida. L’abbigliamento personale necessario per una emozionante discesa in rafting consiste in un costume da bagno o pantaloncini, scarpe da ginnastica (oppure calzari neoprene sub/surf), maglia aderente manica lunga o T-shirt.

Grotta del Romito

romito

La grotta del Romito è uno dei più importanti siti archeologici di tutta l’Europa. Risalente al Paleolitico superiore, contiene una delle più antiche testimonianze dell’arte preistorica.
Situata in località Nuppolara nel comune di Papasidero, in Calabria, provincia di Cosenza.
All’ esterno si trovano alcune incisioni rupestri, tra le quali la più importante è un graffito raffigurante due bovidi (Bos primigenius), e tracce di antiche sepolture, risalenti a oltre 10.500 anni fa.
Il ritrovamento del graffito è avvenuto nel 1961, è stato datato dagli esperti come appartenente al Paleolitico superiore. Una riproduzione dell’originale si conserva al Museo Nazionale di Reggio Calabria. Altri reperti sono esposti al Museo e istituto fiorentino di preistoria.
L’importanza del sito di Papasidero a livello europeo è legata all’abbondanza di reperti paleolitici, che coprono un arco temporale compreso tra 23.000 e 10.000 anni fa, ed hanno consentito la ricostruzione delle abitudini alimentari, della vita sociale e dell’ambiente dell’Homo sapiens.
Il sito è attualmente visitabile grazie all’intervento dell’Istituto Italiano di Archeologia Sperimentale in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Calabria ed il comune di Papasidero. Sul posto sono stati infatti realizzati interventi atti a garantire l’accesso alla grotta (passerelle, impianti di illuminazione) e la fruizione integrata del sito archeologico (guide audio multilingue, materiali didattici per bambini). Il sito è altresì corredato di un antiquarium, dove sono esposti alcuni reperti.

[fonte:wikipedia]

 

Scuola di Sub

sub

Per gli amanti della subacquea, la costa della Riviera dei Cedri rappresenta senza alcun dubbio un perfetto binomio vacanze-immersioni.
I suoi fondali sono in grado di regalare immense emozioni: secche, grotte, relitti e pareti che sprofondano a picco nel blu.
I fondali della costa ospitano una miriade di forme di vita, specie, nei pressi dell’isola di Cirella, dove la continua erosione marina, ha dato vita a delle stupende grotte e insenature.

Escursioni a Cavallo

equitazione

Passeggiare a cavallo è un modo per attraversare le bellezze dell’ entroterra della Riviera dei Cedri, stupirsi delle sue meraviglie, rimanere affascinati dai suoi colori percorrendo sentieri che numerosi si ramificano per tutto il territorio,costeggiando siti di grande interesse storico e naturalistico.

Metti Mi Piace alla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornato!